Come costruire un vibratore?

Il sopraggiungere della crisi economia e la difficoltà a volte di reperire determinati articoli erotici ha fatto nascere l’esigenza di capire come costruire un vibratore a casa.

come costruire un vibratore

Chi vuole mantenere la privacy e l’anonimato può scegliere di acquistare uno dei modelli disponibili sui negozi online.

Oggi sono molte le donne che adorano costruire il vibratore adatto alle proprie necessità e si dilettano a progettarne sempre di nuovi e anche piuttosto sofisticati.

E poi, c’è anche l’emozione di poter dire di avere costruito l’oggetto dei desideri con le proprie mani!

Vediamo quindi come costruire un vibratore in casa e realizzare da sé questo insostituibile strumento di piacere sessuale!

Il più utilizzato: come costruire un vibratore con lo spazzolino elettrico?

Il sistema più veloce ed efficace per realizzare in poco tempo un vibratore che vibri realmente è acquistare uno spazzolino elettrico.

E’ importante ricordare di acquistarne uno che abbia il pulsante ben visibile e chi si possa ricaricare dalla parte inferiore, così da poterlo ricaricare quando si scarica.

Cominciare la realizzazione del vibratore sovrapponendo della plastilina sullo spazzolino, di qualsiasi colore: scegliere quello preferito che poi diventerà il colore che permetterà di distinguerlo.

Fare attenzione che la plastilina assuma la forma fallica e modellare bene con le mani per ottenere le dimensioni desiderate.

Con lo stuzzicadenti togliere la parte che copre il pulsante così da rimanere libera per poterlo accendere.

Dopo aver terminato di ricoprire lo spazzolino con la plastilina e averlo modellato per bene, ricoprire il tutto con un profilattico, anzi con due, così da rendere il contatto con la vagina più piacevole.

Il vibratore è pronto per potere essere utilizzato!

 

Come costruire un vibratori con altri oggetti sparsi per la casa?

Sono tante le idee per realizzare un vibratore in casa e sono tutte molto originali e, soprattutto, facili da realizzare.

Tra i modelli più conosciuti vi sono il vibratore realizzato con:

Per cominciare, prendere due profilattici e inserirli uno dentro l’altro in modo da realizzare un contenitore più robusto.

Acquistare dei normali semi al supermercato e riempire il preservativo.

Invece, per realizzare un vibratore con i sassi: preparare anche in questo caso munirsi due preservativi da sovrapporre e alcuni sassi di discreta dimensione da mettere all’interno. Riempire fino a chiudere l’imboccatura e sistemare i sassi in modo che non diano troppo fastidio.

Con l’argilla il lavoro è ancore più semplice: infatti, l’argilla inserita nel preservativo consente di modellarlo secondo le preferenze.

Anche il vibratore a base di lana pare sia molto efficace: infatti, anche se di consistenza leggera, il preservativo riempito con filo di lana pressato è in grado di imitare un vibratore fallico a tutti gli effetti.

Questi vibratori appena elencati, al contrario dello spazzolino elettrico, non vibrano realmente, ma sono altrettanto efficaci per stimolare e dare piacere sessuale.

Se poi si vuole utilizzare sempre lo spazzolino elettrico per costruire un altro modello di vibratore in casa, basta applicarlo al tubo del silicone vuoto e incollarlo per ottenere un vibratore fallico straordinario.

 

Potrebbe interessarti anche:

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *